Uncategorized

pubbliche affissioni: onestà e disonestà

Purtroppo il comune di Venezia in primis, ma anche tutti gli altri comuni pretendono una tassa di affissione per le locandine che ammonta per le associazioni a ben 2,07 euro.

la cifra se moltiplicata per il numero di locandine che una scuola deve affiggere per pubblicizzare la propria attività (almeno 100) diventa importante. Malgrado la somma elevata tutte le associazioni serie si attengono a questa norma. Per questo chiediamo a tutti coloro che trovino un annuncio che a loro interessa pubblicizzato su una locandina senza bollo di rivolgersi altrove perchè quella associazione è disonesta.

Qui sotto il bollo che deve assolutamente esserci.

E’ possibile che al suo posto e comunque sempre ben visibile, ci sia un timbro ….che equivale a tassa pagata dal comune. La semplice presenza del logo del comune di Venezia non comporta esenzione dal pagamento della tassa, ma significa semplicemente che si opera nell’ambito del comune.

Passare parola.

Fattiditango

Uncategorized

La nostra mission: formula 1 e tango

La nostra mission

esistono due tipi di tango: quello di chi lo conosce e quello di chi non lo conosce e ne ha solo sentito parlare o ha visto qualcosa alla tv.

Chi lo balla e lo ama sa bene che il tango argentino è il ballo della coppia, dove la sensualità, la reciprocità, la grande forza del linguaggio non verbale del tango nasce, cresce e muore all’interno della coppia; un ballo sociale nato per conoscere gente.

Chi non lo conosce crede che il tango sia un ballo spesso acrobatico dove si fa tutto per essere guardati, dove le gambe sferzano l’aria, dove gli uomini ballano in vestito gessato e magari con cappello in testa e le donne sono vestite con spacchi inguinali.

La verità come sempre sta nel mezzo ma pende molto dalla parte del ballo di coppia.

La nostra mission è stata fin dall’inizio cercare di scardinare la falsa idea del tango argentino che le persone possono farsi guardando la solita tv spazzatura e invece che adagiarsi ad insegnare quello che la gente crede che sia, provare a far capire cosa sia veramente il ballo.

Per rendere chiaro il concetto faremo un confronto macchina e ballo: prendiamo la formula 1, è pur sempre un’auto, 4 ruote un volante, un motore, ecc , bene un’auto a tutti gli effetti ma fatta per correre solo in pista e creata per essere guardata mentre gareggia; il tango che si vede in tv può essere paragonato ad una formula 1 dove il piacere della guida, del viaggio, della comodità e altro non sono importanti, conta se può vincere. Nessuno di noi guardando un gran premio ha mai pensato di andare dal concessionario il giorno dopo a comprare una formula uno per andare a fare la spesa consci che oltre a tutto guidare una formula uno non è da tutti.

La nostra cara auto invece è un po’ il nostro vestito dove, colore, grandezza, comodità ecc sono parametri scelti per il nostro piacere di guida e per distinguerci dagli altri. La nostra auto deve permetterci di girare per strada, andare al super mercato, andare in vacanza, e stare nel traffico in totale comodità e sicurezza.

Show, nuevo, escenario, sono sinonimi di un tango formula uno, per pochi e soprattutto per farsi guardare.

De salon milonguero, sinonimi di tango da sala nato e sopravvissuto fino a noi per essere ballato da molte coppie tutte assieme.