Uncategorized

Il miglior ballerino di tango

Tanto si dice, si è detto e si dirà sul tango. Un ballo come questo smuove i sentimenti e la gente si sente in dovere di parlare e sparlare senza neanche sapere di cosa parla davvero.

Il tango da sala, come qualsiasi altra attività sociale ha delle regole, utili, se non fondamentali che ne regolano la convivenza.

L’anarchia non porta da nessuna parte, neanche nel tango.

Le regole però vanno insegnate e, secondo me imposte affinché chi vuol ballare il tango si senta obbligato a seguirle.

Ci sono obblighi soggettivi e obblighi oggettivi a mio parere dove per obbligo soggettivo intendo che la persona può scegliere di seguire o meno mentre l’obbligo oggettivo deve essere seguito da tutti.

tra gli o.s. ci sono sicuramente l’eleganza, la musicalità, il tempo ecc

Tra gli o.o. ci sono i codici della milonga, tipo non fare il passo indietro contro ronda, non urtare le altre coppie, non bloccare la ronda, non attraversare la sala durante il ballo, non parlare durante il ballo o da seduti mentre gli altri ballano ecc.

Quindi sei libero di ballare male, andare fuori tempo, essere ridicolo, fare figure ma finché questo non lede la libertà altrui.

Per concludere a mio parere il miglior ballerino è sempre quello educato e rispettoso. Poi se va a tempo e balla bene la musica elegantemente è una sua abilità e buon per lui e per la sua ballerina.

Vuoi ballare male? Liberissimo! Basta che non rompi le palle al prossimo

Giuseppe Scarparo

http://www.fattiditango.net

tutto il bello e il buono bel tango.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...