Uncategorized

Tj: ok il prezzo è giusto

mi sono chiesto spesso quale sia il prezzo corretto di un tj e chi lo decida. Ormai la quantità di gente che mette musica è esorbitante e tra loro ci sono grandi professionisti ma anche appena arrivati senza arte né parte.

Inoltre bisogna fare i conti con le varie ampiezze dei locali e reale partecipazione della gente. Ultimo ma non per ultimo i tj prendono tutto assolutamente in nero a fronte di denaro incassato in regola.

Facciamo un esempio pratico: una piccola milonga come la nostra e molte altre con una adesione di circa 40 persone di media che pagano 10 euro di ingresso.

Spese fisse se pagata la siae circa 70 euro, il rinfresco circa 2 euro a testa, il tj.

40 persone 400 euro meno 70 di siae meno 50 circa di buffet siamo a 280. se il tj prende di media 150 agli organizzatori restano 120 euro. Fare una serata di milonga dove più del 70 per cento va in spese è deleterio.

Mentre le spese di siae e rinfresco sono in chiaro il costo del tj è in nero.

Se almeno si potesse mettere la spesa del tj come costo, avrebbe un senso.

quindi o si organizzano eventi da 100 e più persone oppure bisognerebbe raddoppiare i prezzi delle serate.

Dai dati sopra riportati si evince che conviene fare il tj, almeno fino a che non inizieranno controlli a tappeto. Sarebbe ideale ma temo impossibile accordarsi fra locali e pagare tutti la stessa cifra ai tj. una parte fissa che copra le spese e una parte variabile per le persone effettivamente presenti in sala. Noi scuole stabili con costi fissi mensili facciamo fatica a tirare fuori i soldi e non sempre il tj è garanzia di ingressi.

io proporrei una copertura delle spese in base alla distanza percorsa più una percentuale sugli incassi.